Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

INGRESSO IN SUDAFRICA. AGGIORNAMENTO (3)

Data:

23/12/2020


INGRESSO IN SUDAFRICA. AGGIORNAMENTO (3)

Per effetto del Decreto n. 1199 emanato dal Governo Sudafricano, sono ammessi in Sudafrica - quale che sia il Paese di provenienza - i viaggiatori in possesso di un test Covid-19 di tipo “PCR” con risultato negativo e risalente a non oltre 72 ore prima della partenza. Il test deve essere stato condotto da un medico/laboratorio abilitato e firmato dal responsabile. I viaggiatori che non siano in grado di produrre idonea certificazione, saranno sottoposti a un periodo di quarantena a proprie spese.

Si fa presente, tuttavia, che in seguito all’emergere in Sudafrica di una variante del virus Sars-Cov-2 ritenuta potenzialmente più contagiosa, alcune compagnie aeree hanno sospeso i collegamenti aerei da e per il Sudafrica o introdotto il requisito obbligatorio di un test PCR negativo effettuato non oltre 48 ore prima della partenza. Si consiglia di verificare preventivamente con la compagnia aerea se vi siano state sospensioni dei voli o siano stati introdotti nuovi requisiti per l’imbarco.

Considerato l’elevato numero dei contagi in Sudafrica, non si possono escludere future ulteriori restrizioni agli spostamenti che rischierebbero di complicare eventuali rientri in Italia. Si raccomanda pertanto a tutti i connazionali di effettuare spostamenti verso il Sudafrica solo per ragioni strettamente necessarie, restando in ogni caso vietati, ai sensi della normativa italiana vigente, i viaggi per motivi di turismo.

Per ulteriori approfondimenti sulla normativa attualmente vigente in Italia si raccomanda di consultare il seguente link  https://www.esteri.it/mae/it/ministero/normativaonline/decreto-iorestoacasa-domande-frequenti/focus-cittadini-italiani-in-rientro-dall-estero-e-cittadini-stranieri-in-italia.html


486