Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Progetto "Fashion bridges" - "I ponti della moda"

Data:

13/07/2021


Progetto

L’Ambasciata d’Italia in Pretoria, Sud Africa, in partenariato con Camera Nazionale della Moda Italiana, Polimoda, Centro di Firenze per la Moda Italiana, Lineapelle, SAFW (South African Fashion Week), l’Agenzia ICE e con il sostegno del Nelson Mandela Forum Firenze, è lieta di annunciare il lancio dell’iniziativa ‘Fashion Bridges – I Ponti della Moda’.

Questo progetto ambizioso e innovativo ha l’obiettivo di gettare le fondamenta per una cooperazione sostenibile, inclusiva, strategica di lungo termine tra l’industria della moda italiana e sudafricana.

Il progetto è strutturato su tre pilastri:

1. Cradle of fashion (Culla della moda): Favorire l’emergere di talenti stabilendo una cooperazione accademica tra alcune delle più rilevanti e internazionalmente riconosciute scuole di moda ed enti collegati in Italia e Sud Africa. SAFW e Polimoda hanno abbinato tre fra i più brillanti neo-diplomati di diverse scuole di moda sudafricane con tre fra i più brillanti neo-diplomati di Polimoda. I sei giovani designer parteciperanno ad un corso di formazione online sviluppato da Polimoda, con il contributo della Camera Nazionale della Moda Italiana. I designer opereranno in coppie e il loro lavoro comune culminerà nella presentazione di una capsule collection collettiva che sarà presentata a Milano, durante la Milano Fashion Week nel settembre 2021 e a Johannesburg durante la South African Fashion Week nell’ottobre 2021.

Lineapelle, la più importante fiera internazionale dedicata alla pelle, metterà a disposizione materiali che i designer potranno impiegare per le proprie creazioni.

2. Young lions (Giovani leoni): Promuovere ed espandere il mercato per giovani, ma già conosciuti, designer italiani e sudafricani. Due designer emergenti, uno per Paese, saranno assistiti nell’identificare opportunità commerciali in Sud Africa e in Italia mediante contatti con agenti locali.

3. Mining for fashion materials and tools (Alla ricerca di materiali e strumenti per la moda): Tavola rotonda e incontri business-to-business tra imprese italiane e sudafricane operanti nei settori della moda e del tessile. Alla fine del mese di ottobre, a Johannesburg, l’Ambasciata, con il sostegno dell’Agenzia ICE di Johannesburg, organizzeranno un evento di “match-making” volto a far incontrare produttori e acquirenti di materiali per la moda, tessuti, pelli, macchinari tessili. Obiettivo rafforzare il capitale tecnico e le catene di approvvigionamento delle industrie della moda in entrambi i Paesi, con una particolare attenzione per qualità, sostenibilità, e in coerenza con l’approccio innovativo dell’economia circolare.

Il diario virtuale

È stato creato un diario visivo virtuale del progetto sulla piattaforma Some Other Label di Errica Iacopini per raccontare le storie dietro ciascuno dei designer e il loro sviluppo e crescita attraverso il progetto Fashion Bridges. Esso costituirà anche una piattaforma informativa sull’intera iniziativa, il talento creativo, gli enti le istituzioni coinvolte.

Il sito dedicato accessibile qui: www.someotherlabel.com/fashion-bridges

The logo

Il logo è la rappresentazione grafica di una nuova cooperazione inclusiva e sostenibile tra l’Italia ed il Sudafrica nel settore della Moda. Il disegno rappresenta “Ponte Vecchio” a Firenze, in riferimento all’Italia ed in particolare a Polimoda, principale attore del programma di formazione speciale, e il tessuto tradizionale Shewshew, che data dal lontano 1800, che ne riempie la cornice, in riferimento al Sudafrica e al suo stile.

Questo logo rappresenta una nuova piattaforma di creatività tra Italia e Sudafrica, con l’intento di sviluppare affari e commercio, attraverso uno scambio tra diverse eredità culturali e opportunità.
I Ponti della Moda: connettere persone, connettere visioni.

Per ulteriori informazioni sul progetto, si può contattare l’Ambasciata d’Italia in Pretoria al seguente indirizzo:

pretoria.eventi@esteri.it


507