Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

SPOSTAMENTI DA E PER IL SUDAFRICA

Data:

02/10/2020


SPOSTAMENTI DA E PER IL SUDAFRICA

Alla luce dei nuovi provvedimenti adottati dal Governo sudafricano in materia di graduale riapertura delle frontiere, è consentito, a decorrere dal 1 ottobre 2020 l’ingresso temporaneo in Sudafrica (per un massimo di 90 giorni) ai passeggeri provenienti dall’Italia che non abbiamo soggiornato nei precedenti 10 giorni in Paesi considerati “ad alto rischio epidemico” (la lista è consultabile al seguente link: http://www.dha.gov.za/index.php/statements-speeches/1373-statement-of-the-minister-of-home-affairs-regarding-the-reopening-of-borders-and-services-during-alert-level-1 ed sarà aggiornata ogni due settimane). L’ingresso in Sudafrica è soggetto all’esibizione di un test Covid-19 negativo effettuato non prima delle 72 ore precedenti alla partenza. Resta inoltre in vigore al momento l’obbligo di visto, anche per breve soggiorno, reintrodotto per i cittadini italiani nello scorso marzo. Le Ambasciate e i Consolati sudafricani nel mondo potranno ricevere le domande di visto.

Il Dipartimento per gli Affari Interni ha comunicato in data odierna di aver ripristinato l'esenzione dall'obbligo di visto per i cittadini italiani (http://www.dha.gov.za/index.php/statements-speeches/1376-home-affairs-minister-dr-aaron-motsoaledi-provides-an-update-on-the-partial-re-opening-of-borders-and-services-during-alert-level-1).

Si fa presente tuttavia che ai sensi della normativa italiana vigente (DPCM del 7 settembre 2020), gli spostamenti da e per il Sudafrica sono consentiti solo in presenza di precise motivazioni da comprovare mediante apposita autodichiarazione, quali: lavoro, motivi di salute o di studio, assoluta urgenza, rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza. NON sono quindi consentiti spostamenti per turismo.


478